Privacy Policy


David Crosby è il protagonista della nuova rubrica “Ask Croz” di Rolling Stone: un lungometraggio a puntate, in cui il mondo gli chiede consigli.

Penso sia molto divertente che qualcuno mi chieda consiglio su qualsiasi cosa, visto che sono un tantino pazzo”, ha esordito la leggenda della musica West Coast, aggiungendo nel video di lancio: “Se mi farai una domanda, prometto che ti risponderò. Non ti garantisco, però, che ti piacerà.

Leggendo la lettera di qualcuno il cui fratello è in prigione per un reato legato agli stupefacenti, Crosbyche nel 1985 è stato condannato a cinque anni per detenzione di droga ed armi – ha raccontato: “Nessuno è fatto per la reclusione. Fidati di me, ci sono stato. Digli di farsi gli affari suoi. Un sacco di persone là dentro cercano un pretesto per fare a botte, perché non hanno davvero nient’altro da fare.

L’esperienza in carcere – ha aggiunto –  mi ha cambiato la vita: il peggior modo possibile per dare un calcio alla droga. Non ti danno alcuna aspirina. Mi guardavano e ti chiedevano: Ehi, rockstar, come ti senti ora? Non era affatto divertente”.

Rispondendo, poi, ad un sedicenne che scrive di avere il “mal di vivere”, il chitarrista ha commentato: “Paura della morte a sedici anni? Stai scherzando! Non puoi averla a quell’età. A sessant’anni, semmai. Io ho paura della morte, ma ne ho 77.  A sedici anni, non si può. Mi dispiace, non si è qualificati. Prometto che lo sarai più tardi. Per ora, potresti occuparti di roba più divertente.

Ad un uomo che ha scritto di aver fatto sesso con la sorella di sua moglie e che chiede se questo lo ha reso una persona orribile, “sì”, ha risposto Crosby. “Ecco il patto: se hai una relazione con qualcuno, non puoi mentirgli”.

Infine, quando un’altra persona ha domandato come competere con un musicista in un potenziale coinvolgimento amoroso, Crosby ha suggerito: “Fai pubblicità a qualcuno che odia la musica; e ci sarai“.





Source link